Mattarella, un salutare ripasso sull’equilibrio dei poteri