L’Europa vola a Prato (e non più in Cina) per comprare il pronto moda cinese