Incidente Niki Lauda, la storia del campione era già scritta sul suo viso