Il voto in Abruzzo suggella l’egemonia di Salvini sul governo giallo-verde